domenica 24 maggio 2015

Anno 2015 - parte 21

Ricordando Don Andrea Gallo: "Cari ragazzi, io a 17 anni e un mese con i partigiani ho visto nascere la democrazia, ora che sono vecchio devo vederla morire? La speranza siete voi, restiamo umani!"
Vedere un servizio su quello che vivono i cosiddetti clandestini da quando partono dal loro paese, in cui non hanno più speranze, fino a quando arrivano in Italia (se c'arrivano!) e continuare a considerarli un pericolo denota un'assoluta assenza di umanità.
Non che io mi interessi molto di Vaticano ma considero Papa Ratzinger il maggior rivoluzionario del clero negli ultimi secoli e sono curioso di vedere se Papa Francesco riuscirà a fare quello che lui non si riteneva in grado di fare. Si continuano a dare un sacco di meriti a Papa Woitila, addirittura c'è chi lo ritiene il vero artefice dell'eventuale disgelo Cuba - USA per una frase detta nel 1998 ... diciassette anni fa!!!
Il caldo comincia a fare i primi drammatici effetti, due sparatorie a Napoli ed un aggressione nel mio garage ... ai miei danni, cui ho risposto con il silenzio, un atteggiamento che fa impazzire!
Il 23 maggio 1992 avvenne la strage di Capaci in cui fu ucciso Giovanni Falcone, sua moglie e la sua scorta: "Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola."
Alcuni articoli della nuova legge sulla scuola ricordano in maniera impressionante gli articoli della riforma operata dal governo fascista di Mussolini nel 1923 ... brividi!!
Dopo tanti annunci è cominciata la criminosa distruzione di Palmira, la perla del deserto siriano. Questa brutta storia nasce con il criminoso attacco all'Iraq da parte degli Stati Uniti nel 2003 dopodichè massacri su massacri si è arrivati addirittura alle prove di genocidio nei confronti delle minoranze che vivono tra Iraq e Siria, morti e violenze indicibili che cercano anche visibilità mediatica. Nel 2003 si contestava la guerra in Iraq segnalando che si prendeva una strada che avrebbe creato solo odio senza possibilità di ritorno e con imprevedibili ripercussioni storiche ... forse avevamo ragione ... e adesso? 
Sembra un giochetto ma non lo è: prima alzano inesorabilmente le età per il pensionamento con la scusa di combattere la disoccupazione giovanile, quindi fanno finta di capire la cavolata e propongono di andare in pensione alla stessa età stabilita con le vecchie leggi ma riducendo il valore della pensione stessa sempre per combattere la disoccupazione giovanile !!!
Ci sono fior di politici indagati per corruzione che poi si incavolano, urlano e insultano se perdono l'aereo per colpa loro!!
Tra le mie passioni c'è la Popolarissima della Balorda, una festa basata sul travestimento e l'allegria che si svolge ogni anno vicino a Carpi , bellissima una delle sue massime : "La gentilezza è rivoluzionaria"!
Mostra su Giorgio Gaber a Fidenza, sempre molto interessante: "La solitudine non è mica una follia, è indispensabile per star bene in compagnia", "A volte la differenza fra star bene e star male è piccolissima ed è una questione di volontà"

The Youth , Giovinezza

Incantato per due ore a guardare ed ascoltare, può piacere o non piacere ma questa è arte cinematografica. Grande fotografia e grandi attori. Messaggi a non finire. Visto in un cinema vecchia maniera a Fiorenzuola, il Cinema Capitol, sempre da seguire per la sua programmazione.

Muro a ragnatela


giovedì 21 maggio 2015

Esplorazione urbana. L'etica dell'abbandono.

Un libro breve ma con tanti interessanti concetti, tutto dedicato ad una mia passione , l'esplorazione di luoghi abbandonati. Ci sono alcuni concetti etici, che già di data ho sempre seguito, come in particolare il non prendere su niente dal luogo visitato e alcuni saggi consigli per non cacciarsi nei guai, come l'andarci possibilmente sempre in compagnia. C'è chi ci va per passione e scopre sempre posti nuovi da visitare e chi lo fa semplicemente per moda in attesa di trovare altre passioni passeggere .... io penso di appartenere alla prima schiera così come l'autrice di questo interessante saggio.

Quattro bellezze


domenica 17 maggio 2015

Anno 2015 - parte 20

Mi è capitato di assistere ad un incontro sul tema del lavoro dove si parlava della nuova riforma italiana dal titolo inglese (!!), presente anche un delegato Pd ... persona pacata e moderata, peccato che deve aver vissuto gli ultimi anni su Marte.
Continua a tremare la terra in Nepal, altre scosse devastanti superiori ai 7.4 della scala Richter.  Sembrava che per i mass-media le notizie nepalesi fossero già dimenticare invece e purtroppo queste nuove drammatiche scosse hanno riacceso la luce sul Nepal. Segnalo ancora l'iniziativa "Emergenza Nepal".
Berlusconi, che si dice grande nemico dei comunisti, tratta con i cinesi per la cessione del Milan!
Dopo il successo del Liberland, nuovo stato (tax free !!) creato tra Serbia e Croazia che in pochi giorni si è visto subissare di richieste di cittadinanza, ecco che un americano ha creato un regno in cui ha nominato come regina la figlioletta e ha già piantato la nuova bandiera ... è il regno del Nord Sudan , una zona di 2.060 chilometri quadrati, il Bir Tawil, che si estende tra l'Egitto e il Sudan e su cui nessuno dei due stati avrebbe dichiarato la propria sovranità.Commenti liberi !!!
Effettivamente non c'avevo fatto caso ma un amico mi segnala che sugli aerei tuttora manca la fila 17 !!
Nel silenzio internazionale continua la diaspora dei Rohingya, minoranza musulmana perseguitata in Myanmar ... chi scappa in Thailandia rischia poi di essere trucidato e sfruttato per il traffico di organi umani, chi scappa in Bangladesh viene respinto in mare. Per la prima volta ne ho visto accennare su alcuni importanti mass-media. 
Juventus in finale di Coppa dei Campioni ... per alcuni un incubo!
Parcheggio a Parma e davanti me c'è un auto con una grossa sciarpa del Barcellona sul cruscotto, faccio i complimenti al proprietario che però si dichiara juventino .. no comment!!
L'anno scorso un personaggio importante del mondo calcistico definì i giocatori africani come mangiatori di banane, adesso un altro pezzo grosso ha definito le calciatrici come "quattro lesbiche!" ... vergognarsi no?
L'ISIS è a pochi chilometri dal favoloso sito archeologico di Palmira in Siria, si teme l'ennesima barbarie!
Ho visto un altro spettacolo di improvvisazione teatrale, gli Improstatici, un mondo sempre più affascinante.
Cercasi persona/famiglia seria disponibile ad adottare un Golden Retriever di 4 anni, docilissimo! 

Chiesetta sopra Tabiano



venerdì 15 maggio 2015

Storia dell'Italia Partigiana - Seconda Parte

Eccezionale anche la seconda parte di Storia dell'Italia Partigiana, raccontata da Giorgio Bocca. Si parte con la descrizione delle criminose e vigliacche stragi nell'Appennino tosco emiliano. Tantissimi civili trucidati dai nazisti con l'aiuto delle spie fasciste, momenti indimenticabili che segneranno per sempre drammaticamente la storia italiana. Poi si arriva all'estate '44 quando ormai si pensa al crollo del regime nazista e si comincia a pensare alla ricostruzione politica dell'Italia, ma in ottobre parte la grande e drammatica controffensiva contro i Partigiani, e saranno tanti giovani eroi a lasciare la vita per questa nostra nuova Nazione che non li ricorda già più. Gli ultimi mesi della Liberazione vedono anche il lavoro sporco, crudele e criminoso delle bande di torturatori fascisti, la storia dimenticata delle ville tristi dove gli antifascisti venivano torturati, crimini dimenticati. E poi gli ultimi mesi, con l'aumento consideverovele dei partigiani, tanti dell'ultima ora, e i combattimenti che hanno visto anonimi cittadini morire per salvare le grandi infrastrutture, in particolare a Genova fino alla Liberazione finale dell'Italia. Un periodo eroico di Resistenza non seguito da una giusta e corretta ricostruzione politica. Un periodo di valori da non dimenticare! 
"La Resistenza non è una pura e semplice guerra di Liberazione nè una rivoluzione mancata, ma la sanguinosa gestazione di un'Italia diversa."
Un grazie appassionato a Giorgio Bocca, che con questa storia raccontata magistralmente sfida tutti i tentativi di revisionismo storico.

Abitazioni americane