domenica 4 dicembre 2016

Anno 2016 - parte 49

Fantastico, adesso per vincere il referendum anticostituzionale hanno ritirato fuori anche gli immortali anarco insurrezionalisti, buoni per ogni stagione!
Un sacco di ragazzi in piazza a Fidenza per protestare contro l'unificazione di due scuole, sinceramente conosco poco l'argomento ma vedere un sacco di giovani manifestare per i propri diritti fa solo che piacere.
"Un lavoro da matti" "Non mi era mai successo", così si presenta Eugenio (classe 1923) che ha preso la prima multa in auto della sua vita, addirittura per eccesso di velocità!!! "Già mi strombazzano tutti perchè vado piano e adesso andrò ancora più piano!!" ... il tutto in perfetto dialetto condito da alcuni rosari!!
Che io vada a guardare due libri su una libreria online e dopo nemmeno un minuto io riceva una mail con la pubblicità degli stessi lascia un po' di pensieri ...
Come dice un caro amico: "Sono Democratici ... solo quando sei d'accordo con loro!"
Mentre delle indagini sull'omicidio dell'italiano Regeni al Cairo se ne parla sempre meno, l'Egitto è in piena crisi economica, una crisi con sbocchi a sorpresa e per niente positivi.
Oggi 4 dicembre si va a votare per le modifiche costituzionali. Sono modifiche scritte malissimo, che non portano miglioramenti ma anzi tolgono un sacco di diritti ai cittadini. Se avessi avuti dei dubbi me li avrebbe tolti tutti la vergognosa campagna elettorale per il SI basata solo sugli slogan, sulle menzogne e sugli insulti pesantissimi nei confronti di chi dissente. Hanno spaccato l'Italia in due. Purtroppo penso che vincerà il Si, ma in caso contrario spero fortemente che il Partito Democratico venga stravolto e cominci finalmente a rispettare il suo nome perchè in questi anni sta tendendo sempre di più ad assomigliare al vecchio partito fascista, e la sua principale caratteristica è l'arroganza.
 

sabato 3 dicembre 2016

Mi fido di te

Un appassionante romanzo che si svolge tra il Veneto e Cagliari, passando dallo spaccio di extasy al mondo della sofisticazione alimentare. Si legge tutto d'un fiato poi viene fuori il problema di andare ancora a fare spesa al supermetcato!! Ottimo Carlotto ancora una volta, interessante il protagonista senza anima e con hli occhi alla David Bowie. Se gli si vuole trovare un difetto per forza c'è che è corto.

Arte marinara


giovedì 1 dicembre 2016

Una riflessione molto attuale

"Ora la mia preoccupazione fondamentale è che si addivenga a referendum, abilmente manipolati, con più proposte congiunte, alcune accettabili e altre del tutto inaccettabili, e che la gente totalmente impreparata e per giunta ingannata dai media, non possa saper distinguere e finisca col dare un voto favorevole complessivo sull’onda del consenso indiscriminato a un grande seduttore: il che appunto trasformerebbe un mezzo di cosiddetta democrazia diretta in un mezzo emotivo e irresponsabile di plebiscito".
(Giuseppe Dossetti, lettera ai Comitati per la difesa della Costituzione, Oliveto 23 maggio 1994).
Giuseppe Dossetti e' sepolto nel cimitero di Casaglia, a Monte Sole, di fianco al muro dove la mitraglia nazista uccise 180 persone il 29 settembre 1944. Dove e' nata la Costituzione.

Mano da vista


mercoledì 30 novembre 2016

Testimonianza da San Jose de Apartado

Una serata a parlare di Colombia con i campesinos della comunità di pace di San Jose de Apartado , si parla dei colloqui di pace in Colombia ma la realtà è decisamente differente e queste persone rischiano ogni giorno la vita. Una testimonianza importante, fondamentale l'utilizzo di un video per spiegare da dove arriva il cioccolato e cosa ci sta dietro di drammatico ad una semplice tavoletta che la gente comunemente compra al supermercato senza farsi troppe domande. Purtroppo i presenti erano meno di quaranta ma tutti interessati e molto sensibilizzati.





Un cuoco a Tokyo


martedì 29 novembre 2016

In fondo al tuo cuore

Un  altro signor giallo di Maurizio Degiovanni ma soprattutto un romanzo pieno di sentimenti e di personaggi decisamente interessanti che attraversano una Napoli tra le due guerre. Sono decisamente più appassionato al gruppo dei bastardi di Pizzofalcone ma anche il commissario Ricciardi e il brigadiere Maione affascinano e non poco.

Atleti indiani


domenica 27 novembre 2016

Due foto segnalate


Due mie fotografie selezionate tra le prime trenta al concorso fotografico "Mercati e mercanti" organizzato dall'Angolo dell'Avventura di Torino.

Anno 2016 - parte 48

Per una volta mi trovo d'accordo con l'ex Presidente Giorgio Napolitano, il clima elettorale è proprio aberrante ... malgrado l'importanza (aggiungo io) ... poi non ragioniamo su chi ne ha la responsabilità perchè potremmo avere notevoli divergenze.
Certo che tra quello che scrive il Financial Times, notoriamente in inglese, e quello che viene riportato in Italia c'è sempre una gran bella differenza e mi viene il dubbio che non sia solo un problema di traduzione!!
Cominciamo fin da adesso a ricordare agli italiani che il voto valido è quello espresso nell'urna, non vale quello espresso su facebook!
Scoprire che l'interesse dei mercati internazionali è una priorità della sinistra ... torno a dormire!! 
Sinceramente non ho capito cosa è il black friday e altrettanto sinceramente non è che la cosa mi interessi.
Se ne va un pezzo di storia, è morto Fidel Castro. Certamente non è stato perfetto ma Lui ha fatto una rivoluzione e ha consentito ad un paese del centroamerica di crescere e di avere una propria storia e soprattutto una propria dignità. Lui almeno ci ha provato!

Un cane famoso


sabato 26 novembre 2016

Fine della rassegna di viaggi.

Ieri sera è terminata la rassegna di viaggi borghigiana, ultimo ospite l'eccezionale Stefano Carazzi con il suo amore verso l'Africa e il suo modo rispettoso di visitarla. Belle immagine ed un racconto superlativo che ha sedotto le oltre 40 persone presenti.Tutta la rassegna ha avuto un buon successo, più gente ma soprattutto molti piu giovani rispetto al passato. Per me è stato un bello sbattimento ma anche una soddisfazione, quindi non è per niente da escludere che la rassegna si ripeta presto.  Molti anche gli incontri interessanti, tanto che il programma di un eventuale futura rassegna è già quasi pronto con gli ospiti che dal pubblico si sono proposti in queste settimane. Senz'altro è stata notata la differenza con il passato, più importanza al viaggio che alla semplice fotografia, sempre immagini belle ma soprattutto racconti, aneddoti ed esperienze. Come responsabile dell'Angolo dell'Avventura di Fidenza sono soddisfatto e da questa esperienza esco anche con molti insegnamenti. Alla prossima!!


Collezione di farfalle


venerdì 25 novembre 2016

giovedì 24 novembre 2016

lunedì 21 novembre 2016

Valle dell'Omo a Fidenza

Ultima serata della rassegna "Incontri di viaggio" a Fidenza presso l'Ex Macello venerdi 26 novembre alle ore 21.15 con "Valle del fiume Omo in Etiopia", sulle orme dell'esploratore Bottego, presenta un grande viaggiatore mantovano Stefano Carazzi. Un viaggio faticoso ed interessantissimo tra le tribù dell'Etiopia meridionale.

Comportamento con gli uccelli


C'è chi dice NO


domenica 20 novembre 2016

Anno 2016 - parte 47

L'utilizzo dei social sta mettendo in evidenza l'odio e la volgarità di una buona fetta di cittadinanza. Strumenti utili per diffondere messaggi e idee vengono perlopiù utilizzati per insulti e attacchi pesanti. Sia l'ultimo episodio con pesanti insulti verso il sindaco di Fidenza sia gli attacchi vergognosi contro i rappresentanti dell'ANPI dimostrano il vuoto intellettuale di una grossa fetta di italiani. Se non si ha niente da dire è sempre meglio tacere invece di vomitare veleno.
Questo referendum e i mezzi spesso scorretti utilizzati da chi vuole stravolgere la costituzione italiana stanno spaccando in due la società civile creando e spargendo solo odio. Nel caso di vittoria del No, poco probabile ma molto sperata, qualcuno dovrà rispondere di questo clima intimidatorio.
Smontato anche l'ultimo attacco vergognoso contro l'ANPI dove si sosteneva che era stata espulsa una deputata ... in pochi giorni si è ampiamente provato che era solo un'insieme colossale di bugie.
Stare svegli alla notte per vedere se Maiorca riusciva a fare il record d'immersione, era un altro mondo e adesso c'hanno lasciato anche altri due grandi uomini come Veronesi e Dario Fo.
Non ero mai stato alla pinacoteca di Brera e trovare il tempo di andarci a sorpresa è stato un grande colpo. Quadri di Mantegna, Caravaggio, Tiepolo e tanti altri non meno belli oltre a DeChirico, Carrà e Morandi ... praticamente una botta di bellezza!!
Chiedere informazioni a Milano si rischiano dei "vaffanculo" e dei "non ho spiccioli" ... viva la diffidenza.
Mi addormento sul treno, una volta sveglio guardo l'orologio della vicina e mi spavento convinto di aver superato la mia fermata, invece scopro che la signora tiene l'orologio avanti di un'ora!
Qualcuno sostiene che è scattato il silenzio elettorale, purtroppo c'è solo il veto di pubblicare e diffondere sondaggi ... è diverso!
Dopo aver sbeffeggiato chi sosteneva il referendum anti-trivelle con il famoso e vergognoso "Ciaone" (da non dimenticare!!) adesso da buoni venditori di pentole ci vengono a dire che se vince il "SI" le modifiche costituzionali avrebbero fatto convalidare l'esito del precedente referendum con l'abbassamento del quorum: ma da dove sono venuti fuori? 
C'è chi se ne va otto mesi in Messico e per festeggiare ci ha fatto mangiare benissimo all'Osteria dei Mille a Fidenza.

La strada di Swann

La mia scelta di leggere qualche classico è sempre più soddisfacente. Certo per certi libri ci vuole più tempo e più concentrazione, ma ne vale la pena. La strada di Swann sembra un romanzo normale ma alla fine si rivela come un piccolo trattato di psicologia, riesce a captare l'attenzione proprio perchè racconta situazioni normali, non estreme ... ma in che modo le racconta, con un infinità di particolari e di poesia.

Decorazioni


sabato 19 novembre 2016

Quarta serata della rassegna borghigiana


Più di 50 persone all'ex macello di Fidenza per assistere alla bellissima presentazione di Giuseppe Pompili sulle Seven Summits più una. Un pubblico molto più giovane del solito ha seguito silenziosamente la descrizione delle spedizioni in luoghi alti e spesso sconosciuti. La serata è continuata con chiacchiere sulla cultura di viaggio e sui cambiamenti avvenuti in questi ultimi dieci quindici anni che tendono un po' a spiazzare la filosofia di chi come me e Giuseppe viaggia da tanti anni. Serata di qualità molto alta, in attesa dell'Etiopia che concluderà questa rassegna decisamente frequentata.

Metro a Berlino